Tennis – BNL: Bronzetti e Galoppini si aggiudicano il torneo

2018_04_14-finali-e-premiazioni-torneo-bnl-71E’ giunto al termine, sabato 14 aprile, il Torneo di Prequalificazione agli Internazionali BNL d’Italia 2018 che per il terzo anno consecutivo ha avuto come palcoscenico i campi in terra rossa del Complesso Polisportivo Universitario del CUS Napoli.

2018_04_14-finali-e-premiazioni-torneo-bnl-66Il torneo, che ha messo in palio un montepremi di 24.580 Euro, ha totalizzato circa 300 partecipanti ed ha visto scendere in campo tennisti importanri come: Fioravante, Fago, Spigarelli, Cipolla e il ritorno di Potito Starace. E’ stato un torneo ricco di emozioni con match combattutissimi giocatisi in una bella cornice di pubblico.

A trionfare sono stati Davide Galoppini, nel singolare maschile, dopo un’avvincente partita finita al tie-reak, e Lucia Bronzetti, nel singolare femminile, che hanno avuto la meglio rispettivamente su Alessandro Luisi e Federica Sacco.

2018_04_14-finali-e-premiazioni-torneo-bnl-82Nel doppio maschile, a spuntarla è stata la coppia composta da Potito Starace e Flavio Cipolla che ha sfidato la coppia composta da Enrico Fioravante e Matteo Fago. Nel doppio femminile, le prime classificate sono state Floris Anna e Piludu Natascia, che hanno battuto Pasini Giulia e Zucchini Agnese.

2018_04_14-finali-e-premiazioni-torneo-bnl-15Nel torneo di Conclusione di quarta categoria regionale, la vittoria è andata a Menditto Francesco ed Emanuela Chiaro che hanno avuto la meglio, rispettivamente, su Cuocolo Daniele e Pelosi Adele. Nel doppio maschile, a vincere, sono stati Agostinetto Massimo e Vecchio Nicola dopo aver affrontato in finale Aliperti Alessandro e Onotri Rosario. Nel femminile, invece, si sono aggiudicate la finale Lecora Margherita e Pandolfi Fabiana che si sono imposte su Degli Esposti Federica e Ientile Elisabetta.

A premiare gli atleti che si sono contesi il torneo: il Presidente del Comitato Campano FIT, Giovanni Improta, il Presidente del CUS Napoli, Elio Cosentino ed il Segretario Generale del CUS Napoli, Maurizio Pupo.

Clicca qui per vedere la fotogallery.

Alle finali di oggi, Marco Lobasso, dedica un articolo dalle pagine de “Il Mattino”.

Di seguito, riportiamo l’articolo a firma di Marco Lobasso.

https://sport.ilmattino.it/altrisport/potito_starace_trionfa_al_cus_napoli_vola_agli_internazionali_d_italia-3669586.html

“Potito Starace trionfa al Cus Napoli e vola agli Internazionali d’Italia”

“Potito Starace torna al Foro Italico. Il campione campano, rientrato alle gare dopo un lungo stop, vince in doppio l’Open del Cus Napoli, valido per le qualificazioni agli Internazionali BNL d’Italia di Roma (24mila euro di montepremi), e ottiene il pass per giocare il torneo più importante d’Italia, cinque anni dopo la sua ultima partecipazione (perse contro Federer al secondo turno nel 2013). Una bella soddisfazione per il campano di Cervinara, quasi 37 anni, che in doppio con l’altro ex azzurro di Davis, Flavio Cipolla, ha vinto il torneo sul napoletano Enrico Fioravante e su Matteo Fago 6-0 6-3. Starace, per anni ex Davis men azzurro, ha deciso di tornare alle gare nella sua città adottiva Napoli, e nei prossimi mesi, dopo il Foro Italico, disputerà alcuni tornei nazionali Open prima della serie A1 del prossimo autunno. C’è anche un altro campano, il napoletano Giovanni Rizzuti, che ha conquistato il pass per gli Internazionali d’Italia, in singolare nel recente torneo Open di Le Pleiadi di Torino, una bella soddisfazione per il tennista oggi al TC Napoli che è stato a lungo in classifica mondiale Atp. Non riesce l’impresa di volare al Foro Italico, invece, alla sedicenne napoletana Federica Sacco che si ferma in finale contro Lucia Bronzetti 6-1 6-4. Nel torneo maschile successo di Davide Galoppini, livornese con papà napoletano, in finale su Alessandro Luisi, 7-5 3-6 7-6. Alla premiazione finale con tutti i vincitori degli Open hanno particapo insieme al direttore del torneo Angelo Chiaiese, l’azzurra Karin Knapp, presidente e direttore generale del Cus Napoli, Elio Cosentino e Maurizio Pupo, il presidente del Comitato campano Giovanni Improta.”